Reflections on the life and learning of Prof. Said Samatar

Professor Said Samatar who died last week.

Professor Said Samatar who died last week.

Said Sheikh Samatar, a Somali-American historian who passed away in New Jersey last week, was a Professor of African history at Rutgers University for more than three decades.

Professor Samatar’s name came to my attention through his paper on Sayyid Mohamed Abdulle Hassan in the Proceedings of the first Somali Studies International Conference held in Mogadishu in 1980. The paper was a summary of his PhD dissertation, which was published as a book entitled Oral Poetry and Somali Nationalism: The Case of Sayyid Mahammad ‘Abdille Hasan. This piece is not an assessment of Professor Said Samatar’s academic output. It is a reflection on his engagement with the public through essays and interviews with the BBC Somali service during the late 1980s, when Somalia was edging towards total civil war, and during the 1990s, when the state collapsed.

Prof. Samatar’s opposition to the former Somali military dictatorship culminated in his boycotting of the International Conference of Somali Studies held in Mogadishu in 1989, a decision on which he elaborated in an open letter to academic colleagues in Somali studies, published in Horn Africa Journal, of which he was the managing editor. His hope for the toppling of the military dictatorship was undermined by the armed opposition groups, which did not have a pan-clan agenda for post-dictatorship Somalia. He was aware of the incompetence and political unpreparedness of clan-based opposition groups when he told a BBC Somali Service interviewer in 1990 “armed Somali opposition groups are swirling around each other like smoke… If the overthrow of the dictatorship means replacing the regime but keeping the state intact, it cannot be successful.” Professor Samatar’s prognosis of the failure of the opposition hit the bull’s eye: Mohamed Siyad Barre’s regime was ousted but it was not replaced by any government. Anomy and vicious warlord infighting filled the void.

When Somalia’s neighbours (Djibouti and Ethiopia) took an interest in reconciling the opposition groups in 1991 and 1993, Professor Samatar described the reconciliation conferences as a waste of time (shimbirayahow heesa! “O birds, sing!”). General Mohamed Farah Aideed, the now late United Somali Congress Chairman who appointed himself as Somali president in 1995, opposed the interim government formed after the Djibouti reconciliation conference in 1991. His decision split the by then defunct USC into two factions and caused a three month-long war between militias loyal to General Aideed and those supporting President Ali Mahdi Mohamed. In a BBC Somali Service discussion on the USC infighting in 1991, Prof. Samatar commented on the difficulty of reconciling USC factions in the following words (translated from Somali): “If you go to Mogadishu and, like the poet Salaan Arabey, say to the warring factions in Mogadishu “O clansmen stop hostilities! (Tolow colka jooja!)”, you will have your ears and nose cut by gun-toting young men high on khat and alcohol.”

What Professor Samatar was referring to was a new situation in which Somalis found themselves, that of pre-modernity and post-tradition. Neither the ‘modern’ methods of organising people and resources under a centralised state nor ‘traditional’ society’ s ability to manage small-scale inter-clan conflict in a rural setting by resorting to customary law works in such a situation. To Professor Samatar there was nothing new about “modern cut-throat [and] clan conflict”; it was Somali culture through and through.

In 1991 the United Somali Congress appointed a committee headed by Haji Abdullahi Haayow to investigate the causes of the USC rift and publish a report. The verdict of the Haayow Commission has been immortalised in the sentence “Caydiid gadh buu leeyahay, Cali Mahdina gadh buu leeyahay” (Caydiid is right, so is Ali Mahdi). Haji Haayow had no illusions about the political situation in 1991. He refrained from pinning the blame on one party in the absence of an authority to enforce the verdict of the inquiry. A clear verdict would have compelled one USC faction to disarm.

Modernity has undermined Somali tradition in subtle ways. Before his role had been subordinated to that of post-colonial Somali politician, a traditional leader asked four questions: What happened? What did one say about or for our clan? What does the other clan owe us in terms of blood money? What do we owe the other clan? The Somali politician has appropriated some of those questions but added a fifth one: In which clan’s hands is state power (perceived to be)?

Unlike the traditional Somali clan, the modern clan is dependent on the largesse of the post-colonial Somali politician who makes political decisions about attacking a given hamlet or district in the hope of gaining political power at district or national level. The Somali politician who acquires state or militia power benefits from the trappings of modernity but abuses it to achieve exclusive political goals. To reductively interpret such a situation as the outcome of a traditional Somali clan conflict is to ignore the plight of Somalis who suffer at the hands of powerful political actors who justified and justify human rights violations in the name of the state (in the case of the former military dictatorship) or in the name of the search for state power (in the case of warlords, regional administrations and extremist groups).

Professor Samatar was alive to the self-perpetuating trend of powerful politicians who form clan armies, armed extremist groups, and clannish intelligence services to have a better chance at acquiring or consolidating state power in the hands of clansmen. The emergence of religious extremism in Somalia owes a lot to the valorising of tradition-based conceptions of the Somali political conflict. “Somalia will never be a territory for Islamic terrorists. The clan structure trumps devotion to Islam in Somalia,” Professor Samatar told a reporter from PolicyMic. Is it because Somalis of the past were sceptical of absolute justice or were they aware that the traditional Somali Sheikh had no coercive power to bank on and preferred to side with his clansmen? The Somali saying fiqi tolkiis kama janna-tago (a Sheikh will not put paradise over supporting his clansmen) speaks as much to bias in religious judgement as awareness about the limits of the Sheikh’s power in a nomadic context.

Professor Samatar plumbed Somali oral tradition for insights to understand and explain political and social trends in Somalia. A society whose language remained unwritten until 1972 and that relied on oral tradition for far too long has literature that, from time to time, illuminates aspects of the Somali predicament. But acknowledging that the same oral tradition is riddled with conflicting accounts on events by poets or by anonymous story makers and gossip-mongers does not mean that political history in Somalia is simply a matter of either contesting narratives of equal validity or reducing the Somali turmoil to one phenomenon. This insight, I think, is one of Professor Said Sheikh Samatar’s great contributions to Somali historiography.

CONDOLENCES ON THE PASSING OF PROF SAID SH. SAMATAR

Remembering Said S. Samatar: Death prevents you from Thinking

Political Analyst & Expert in East Africa politics  Moment History Society

Political Analyst & Expert in East Africa politics
Moment History Society

Advertisements

Leave a comment

No comments yet.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

  • Daily Alert News

  • THE GARISSA GENOCIDE AND THE PLIGHT OF KENYAN SOMALIS SINCE “INDEPENDENCE”.

  • Political Analyst & Expert in East Africa politics Moment History Society

  • Xisbiga Xuriyadda

  • Taariikh nololeedkii Imaam Axmad Gurey

  • taariikhda sheekh xasan barsane oo kooban

  • Reflections on the life and learning of Prof. Said Samatar

    Professor Said Samatar who died February 24, 2015

  • Recent Posts

  • Truth to Power

  • Wall Truth

  • RSS osservatore romano – Google News

    • This RSS feed URL is deprecated June 25, 2018
      This RSS feed URL is deprecated, please update. New URLs can be found in the footers at https://news.google.com/news
    • Osservatore Romano. Dottrina della fede: il «no» alle donne prete è ... - Avvenire.it May 30, 2018
      Avvenire.itOsservatore Romano. Dottrina della fede: il «no» alle donne prete è ...Avvenire.itLo fa con un lungo articolo sull'Osservatore Romano dell'arcivescovo Luis Francisco Ladaria Ferrer, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede (Cdf) che verrà creato cardinale il pomeriggio del prossimo 28 giugno, il quale ribadisce con ...Donn […]
    • Da Il Giornale de' letterati all'Osservatore romano. Breve storia del ... - articolo21 June 18, 2018
      Da Il Giornale de' letterati all'Osservatore romano. Breve storia del ...articolo21Le news passano per nuovi canali, sempre più molteplici e di vario genere. di Antonio Tarallo. L'informazione passa per i giornali, quelli che molte volte – in gergo tecnico –vengono chiamati “testate”. Il nome deriva da un fatto assai semplice ...
    • Su Acquarius l'Osservatore Romano chiede più chiarezza all'Unione ... - Farodiroma (Comunicati Stampa) June 12, 2018
      Farodiroma (Comunicati Stampa)Su Acquarius l'Osservatore Romano chiede più chiarezza all'Unione ...Farodiroma (Comunicati Stampa)“La questione immigrazione resta tutt'altro che risolta, soprattutto perchè, come hanno rilevato ieri fonti dell'Unione Europea in merito al caso della Aquarius, la situazione legislativa internazionale non è ch […]
    • Osservatore Romano, attacchi ripugnanti a Mattarella - ANSA.it May 29, 2018
      ANSA.itOsservatore Romano, attacchi ripugnanti a MattarellaANSA.it"Sono il frutto dell'arroventato clima politico di questi giorni gli attacchi, spesso ripugnanti, rivolti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella soprattutto attraverso le reti sociali. Oltre a ingiurie, a volte contenenti ignobili riferimenti ...Quegli attacchi ripugnanti a […]
    • Migranti, l'Osservatore Romano mette in risalto le lodi di Salvini al ... - Il Messaggero June 4, 2018
      Il MessaggeroMigranti, l'Osservatore Romano mette in risalto le lodi di Salvini al ...Il MessaggeroCITTA' DEL VATICANO – L'Osservatore Romano mette in risalto le parole del nuovo ministro dell'Interno, Matteo Salvini che a Pozzallo ieri aveva detto che il suo predecessore Minniti ha fatto un «discreto lavoro» sui migranti aggiungendo anch […]
    • Pol - Governo, Osservatore Romano: "Scenario sempre più confuso" - PPN - Prima Pagina News May 30, 2018
      PPN - Prima Pagina NewsPol - Governo, Osservatore Romano: "Scenario sempre più confuso"PPN - Prima Pagina NewsRoma, 30 mag (Prima Pagina News) "Lo spread apre a 270 punti, in calo rispetto a ieri e le borse sembrano riprendere fiato. Ma la crisi italiana è tutt'altro che risolta e lo scenario sempre più confuso". Lo scrive l'Oss […]
    • Bassetti e la legge della fraternità: “Ecco l'effetto della società liquida” - Umbriadomani June 22, 2018
      UmbriadomaniBassetti e la legge della fraternità: “Ecco l'effetto della società liquida”UmbriadomaniCosì esordisce il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nel suo ultimo articolo della rubrica “Dialoghi” de Il Settimanale de «L'Osservatore Romano», in edicola venerdì 22 giugno, consultabile .. […]
    • «Migranti, la soluzione è l'accoglienza» - Il Manifesto June 20, 2018
      Il Manifesto«Migranti, la soluzione è l'accoglienza»Il Manifesto... CAPIRE pienamente la risposta del pontefice – e le forti critiche di Bergoglio al presidente Trump, prima della retromarcia – bisogna leggere quello che avevano dichiarato i vescovi messicani e statunitensi, rilanciato anche dall'Osservatore Romano ...altro »
    • [Il retroscena] La rabbia del Papa contro la prova muscolare di ... - Tiscali.it June 13, 2018
      Tiscali.it[Il retroscena] La rabbia del Papa contro la prova muscolare di ...Tiscali.itIn prima pagina sull'Osservatore Romano è apparso un grande titolo a cinque colonne che riassume un implicito riconoscimento di come poteva terminare positivamente questa vicenda dolorosa: “La Spagna accoglie i migranti del'Aquarius”. Sotto inteso che ...
    • La Segreteria per la Comunicazione diventa Dicastero - Vatican News June 23, 2018
      Vatican NewsLa Segreteria per la Comunicazione diventa DicasteroVatican News... la Segreteria per la Comunicazione si chiami, d'ora in poi: "Dicastero per la Comunicazione". Il Rescritto viene promulgato tramite pubblicazione sull'Osservatore Romano, entrando in vigore da oggi, e quindi verrà pubblicato sugli Acta Apostolicae ...Comunicaz […]
  • RSS avvenire – Google News

    • This RSS feed URL is deprecated June 25, 2018
      This RSS feed URL is deprecated, please update. New URLs can be found in the footers at https://news.google.com/news
    • Il calendario. Un'estate insieme ad Avvenire: le 11 feste da Matera a ... - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itIl calendario. Un'estate insieme ad Avvenire: le 11 feste da Matera a ...Avvenire.itHa appena due anni ma la Festa di Avvenire ospitata a Matera è tra gli appuntamenti più prestigiosi organizzati nella storia del giornale. L'evento di quest'anno si svolgerà da lunedì 25 al 28 giugno in piazza San Francesco d'Assisi della Città […]
    • Nelle chiese. Domenica la raccolta per la carità del Papa. Anche ... - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itNelle chiese. Domenica la raccolta per la carità del Papa. Anche ...Avvenire.itAnche per quest'anno i mezzi di comunicazione della Cei – Avvenire, Tv2000, Radio InBlu, l'agenzia Sir – e i settimanali diocesani associati alla Fisc promuovono la raccolta di offerte dell'Obolo di San Pietro. Per la giornata Avvenire ha diffuso una ... […]
    • Dal 25 giugno al 1 luglio. Matera, la festa di Avvenire per «nutrire le ... - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itDal 25 giugno al 1 luglio. Matera, la festa di Avvenire per «nutrire le ...Avvenire.itCosì Avvenire risponde al suo ruolo di nutrire le coscienze critiche di lettori e simpatizzanti e così la Chiesa locale rende un servizio al suo territorio, inserendosi con autorevolezza nel percorso di avvicinamento al 2019, quando Matera sarà ...
    • Ankara. La Turchia rielegge Erdogan. Al via un'era di pieni poteri - Avvenire.it June 25, 2018
      Avvenire.itAnkara. La Turchia rielegge Erdogan. Al via un'era di pieni poteriAvvenire.itQuesto sito usa cookie di terze parti (anche di profilazione) e cookie tecnici. Continuando a navigare accetta i cookie. Cookie policy. accetta. Avvenire · CEI NEWS · SIR · TV2000 · RADIO INBLU · FISC. seguici su. Sezioni. Migranti · #alpapadirei ...altro »
    • Ordinanaza. Roma spegne le slot: fissate 8 ore di apertura massima - Avvenire.it June 25, 2018
      Avvenire.itOrdinanaza. Roma spegne le slot: fissate 8 ore di apertura massimaAvvenire.itEd è proprio questa la motivazione che la stessa Virginia Raggi sottolinea ad Avvenire, di fronte all'aumento dei casi di ludopatia. «La salute dei cittadini prima di tutto, per questo la nostra guerra al gioco d'azzardo non si ferma», assicura ...altro »
    • Più grandi della colpa / 23. Il gran registro del dolore invisibile (Dio e ... - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itPiù grandi della colpa / 23. Il gran registro del dolore invisibile (Dio e ...Avvenire.itQuesto sito usa cookie di terze parti (anche di profilazione) e cookie tecnici. Continuando a navigare accetta i cookie. Cookie policy. accetta. Avvenire · CEI NEWS · SIR · TV2000 · RADIO INBLU · FISC. seguici su. Sezioni. Migranti · #alpapadirei ...
    • Zingari: Avvenire, “perseguitati da 500 anni” - Servizio Informazione Religiosa June 23, 2018
      Zingari: Avvenire, “perseguitati da 500 anni”Servizio Informazione ReligiosaLo scrive su Avvenire Alessandro Marzo Magno, ricordando i loro “500 anni di persecuzioni”. “Un po' in tutta Italia, e pure nel resto d'Europa, dal Cinquecento in poi gli zingari diventano oggetto di bandi e persecuzioni, ma da nessuna parte accade con ...
    • Le tracce della maturità svolte dagli esperti di Avvenire - Avvenire.it June 20, 2018
      Avvenire.itLe tracce della maturità svolte dagli esperti di AvvenireAvvenire.itDi seguito le tracce della prima prova di maturità svolte dagli esperti di Avvenire.altro »
    • Un tempo di cattivismo senza vergogna. Servono forza, parole e ... - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itUn tempo di cattivismo senza vergogna. Servono forza, parole e ...Avvenire.itMa io mi ostino a sperare che possano averne altrettanto le "pagine intere" che "Avvenire" continua a dedicare da anni alle buone pratiche e alle buone ragioni di un'accoglienza di profughi e migranti economici regolata e lungimirante, come il ...
    • La polizia scopre 33 madri surrogate per «clienti» cinesi - Avvenire - Avvenire.it June 23, 2018
      Avvenire.itLa polizia scopre 33 madri surrogate per «clienti» cinesi - AvvenireAvvenire.itLa clinica è stata scoperta a Phnom Penh. Cinque arrestai. La pratica è vietata dal 2016, ma i traffici continuano. Alle donne erano stati offerti fino a 10mila ...altro »